1 agosto Berchidda, Museo del vino

CULTURA DEL VINO, TRADIZIONI  E DEGUSTAZIONI. A BERCHIDDA UN CONTESTO UNICO DOVE SCOPRIRE PERCORSI DEL PASSATO E DEL PRESENTE, ATTRAVERSO LA MEMORIA DEGLI OGGETTI E I COLORI, PROFUMI E SAPORI DEI VINI DELLA SARDEGNA.

Il museo è nella parte più alta del paese, in un moderno edificio con una terrazza panoramica dalla quale si possono ammirare i vigneti della zona. Berchidda è rinomata per le sue tradizioni vinicole e per la produzione del pregiato "Vermentino di Gallura docg". 
La Sardegna ha una tradizione millenaria di viticoltura. Diverse fonti storiche citano la particolare vocazione per la produzione del vino, che per le sue caratteristiche organolettiche, determinate dal clima e dalla conformazione del territorio, ha delle distinguibili unicità. 
Nel museo di Berchidda, articolato in diverse sale, sono esposti gli attrezzi utilizzati anticamente, in differenti epoche e territori, per la lavorazione dei vigneti e delle uve: tini, vasche per la pigiatura, torchi con base di granito, ecc. E’ annessa una enoteca per l'esposizione e la degustazione dei vini delle aziende vinicole sarde e un vigneto didattico. 
È primo museo enoico multimediale italiano. Il percorso comprende infatti sussidi interattivi che permettono di scoprire e approfondire la cultura e le tradizioni del vino nell'area mediterranea dalle origini ai nostri giorni e di essere guidati dai sommelier. 

18 luglio I 10 Musei da non perdere in Sardegna

La gran parte dei turisti viene in Sardegna per il mare e le spiagge, mentre nel resto d’Italia il turismo è trainato soprattutto dalle città d’arte e dalle grandi strutture museali. In Sardegna abbiamo un’offerta museale assai variegata, che va dalla grande archeologiaintesa nel senso più classico – quella che ci offre i ritrovamenti del periodo neolitico, pre-nuragico, nuragico, fenicio-punico, romano, medievale, giudicale e via dicendo  – , all’archeologia industriale, soprattutto mineraria, a quelli dedicati ai grandi personaggi storici e letterari (come Garibaldi o Grazia Deledda), ai musei etnografici che raccontano le nostre tradizioni, a quelli dedicati all’ambiente. E allora oggi vi propongo la lista dei 10 musei da non perdere in Sardegna, per tutti coloro che volessero esplorare e conoscere la nostra isola a tutto tondo.

 

 

1 – Museo del Carbone (Carbonia)

2 – Museo Etnografico Galluras (Luras)

3 – Museo delle Maschere Mediterranee (Mamoiada)

4 – Parco Museo S’Abba Frisca (Dorgali)

5 – Sa Dommo e sos Corraine (Casa Museo di Orgosolo)

6 – Museo La Stazione dell’Arte Maria Lai (Ulassai)

7 – Giuseppe Garibaldi Memorial (Caprera)

8 – Museo Archeologico Nazionale (Cagliari)

9 – Casa Zapata (Barumini)

10 – Museo Civico Giovanni Marongiu (Cabras)

 

 

4 luglio GALLURA EXPRESS. Un viaggio con il Trenino Verde sulla linea Palau - Tempio Pausania

Viaggia indietro nel tempo senza fretta...

All'inizio si apre un meraviglioso panorama sulla costa gallurese e sull'arcipelago; quindi con una gran curva il treno si tuffa verso l'interno. Il paesaggio cambia e diventa più verde per via della macchia mediterranea e delle sughere...

 

Programma dell'escursione:

 

ORE 09,30  PARTENZA DA PALAU MARINA CON IL TRENINO VERDE DIREZIONE TEMPIO

ORE 10.00  SOSTA E RIPARTENZA DA ARZACHENA PER TEMPIO

ORE 12,00  ARRIVO A TEMPIO PAUSANIA

ORE 12,30  VISITA AL NURAGHE MAJORE

ORE 13,00  DEGUSTAZIONE CON PRODOTTI TIPICI LOCALI

ORE 14,30  VISITA AGLI OLIVASTRI MILLENARI  DI 4000 ANNI, MONUMENTO NAZIONALE

ORE 15,30  NAVIGAZIONE CON BATTELLO STILE MISSISIPI SUL LAGO DEL LISCIA

ORE 16,23  PARTENZA CON IL TRENINO VERDE DIREZIONE PALAU MARINA

ORE 17,00  SOSTA AD ARZACHENA E RIPARTENZA PER PALAU

ORE 17,45  CIRCA ARRIVO PREVISTO ALLA STAZIONE DI PALAU MARINA.

 

TARIFFE : ADULTI 65,00 EURO,  RIDOTTA BIMBI  (4-11 anni ) 50,00 EURO .


28 giugno Maistus, la biennale del coltello scalda i motori in vista della decima edizione

Maistus, la biennale del coltello taglia il traguardo della decima edizione. L’8 e il 9 luglio 2017, a partire dalle ore 16 di sabato 8 luglio fino alla notte di domenica 9 luglio, nello splendido e oramai consueto scenario della Villa Siotto a Sarroch si terrà la tanto attesa decima edizione di Maistus, un appuntamento che in poco meno di vent’anni è riuscito a travalicare i confini dell’interesse nazionale.
Oggi Maistus è la principale e più importante rassegna artistica dedicata all’arte del coltello in tutto il territorio nazionale e il riconoscimento della “Dichiarazione di Albacete” è li a dimostrarlo.

28 giugno “Nuragica” approda a Olbia. Storia, fascino e tecnologia

La mostra “Nuragica” è nata a Ittireddu, poco più di 500 abitanti, ed è organizzata e curata dalla cooperativa Sardinia Experience. «Abbiamo ideato questo progetto con l’obiettivo di creare emozioni nel visitatore, che viene letteralmente avvolto e trasportato, anche attraverso l’esperienza della realtà virtuale, nella vita quotidiana di 3mila e 500 anni fa». Le stanze del museo sono occupate da nuraghi, tombe, tempietti, navicelle e bronzetti in scala reale e in alcuni casi anche superiore. Poi ci sono le gigantografie e dei precisissimi pannelli per ripercorrere in modo chiaro la storia dei nuragici. In una sala del museo archeologico, invece, si può fare un vero e proprio viaggio nel tempo grazie alla realtà virtuale. Con l’ausilio dei visori Vr Gear, i visitatori potranno immergersi nella vita quotidiana dei nuragici. E quindi camminare tra nuraghi e uomini che fabbricano utensili o che lavorano la terra.

27 giugno Alla scoperta di Caprera con 16 escursioni

LA MADDALENA. Una nuova e completamente aggiornata carta escursionistica dell’isola di Caprera è pronta grazie alla 4land che per conto del Parco l’ ha aggiornata. La carta descrive minuziosamente le caratteristiche della sentieristica sull’isola. La rete dei sentieri è stata progettata dall’ufficio tecnico del Parco a partire dal 2011 con lo scopo di ripristinare gli antichi tracciati nati con finalità militari a partire dalla fine del 1800. A oggi, il progetto generale ha riguardato l’allestimento della segnaletica informativa e direzionale su un totale di 16 sentieri con l’obiettivo di valorizzare una fruizione lenta del territorio e dell’immenso patrimonio paesaggistico e naturalistico dell’isola di Garibaldi.

Dolce Vita Hotel
Località Liscia di Vacca
Porto Cervo - Italy
T: +39 0789 91855 | F:
WHATSAPP: +39 338 4535956
EMAIL: info@hotel-dolcevita.it

T. +39 0789 91855 - EMAIL: info@hotel-dolcevita.it